Aviazione Compagnie Aeree Europa ITA Airways Lufthansa

Lufthansa Acquisisce il 41% di ITA Airways, Cosa Cambierà?

Che Lufthansa ed il MEF fossero in trattativa non era una segreto, tantomeno che mancasse davvero poco ad un accordo per la cessione di parte di ITA Airways. L’annuncio è finalmente arrivato. Il Gruppo Lufthansa rileverà una quota di minoranza della nuova compagnia di bandiera italiana ITA Airways. Ecco come è articolato l’accordo per ITA Airways tra Lufthansa e MEF e cosa cambierà per la compagnia aerea ed i suoi passeggeri.

L’Accordo Lufthansa MEF per ITA Airways

Il Gruppo Lufthansa rileverà, inizialmente, il 41% delle quote di ITA Airways, la nuova compagnia di bandiera italiana. Il gruppo tedesco entrerà nella società mediante un aumento di capitale da 325 milioni di Euro, al quale parteciperà anche il MEF con una iniezione di capitale pari a 250 milioni di Euro.

La Lufthansa ha una opzione per acquistare le rimanenti quote in un secondo momento. Per quanto riguarda queste rimanenti quote non è stato pattuito un prezzo. Andrà quindi discusso al momento dell’acquisto con il MEF che fino ad allora sarà in possesso del 59% della compagnia aerea. Chiaramente migliori saranno i risultati finanziari di ITA Airways più alto sarà il costo della cessione delle quote.

Accordo MEF Lufthansa per ITA Airways

Cosa Cambierà Per ITA Airways

Sono molteplici gli aspetti che nel medio-lungo termine cambieranno per la ITA Airways. Innanzitutto ITA Airways entrerà a far parte del Gruppo Lufthansa a cui fanno capo oltre alla compagnia aerea tedesca:

  • Austrian Airlines
  • SWISS International Air Lines
  • Eurowings
  • Brussels Airlines

ITA Airways diventerà quindi la quinta compagnia aerea del gruppo ad unirsi al modello multi-brand e multi-hub della LH. Nel breve termine non dovrebbero essere all’orizzonte cambiamenti drastici per il vettore italiano. Soprattutto alla luce del fatto che parliamo della nuova compagnia di bandiera che ha già ridotto significativamente lo staff ed ha già una flotta rinnovata e moderna rispetto a quel che era la vecchia Alitalia.

Gradualmente però alcuni aspetti operazionali e di programmazione cambieranno. Via via ITA Airways diventerà sempre più integrata con l’ecosistema Lufthansa. Il primo passaggio è stato fatto ancora prima dell’acquisizione, con il passaggio alla piattaforma di gestione prenotazioni Amadeus, utilizzato dai tedeschi. Si procederà quindi ad una integrazione totale nei sistemi di prenotazione voli con le altre compagnie del volo. Questo permetterà di prenotare senza soluzione di continuità viaggi su tutto il network di ITA e delle altre compagnie del gruppo.

Sul lungo termine ITA Airways eventualmente riceverà nuovi aerei effettuati mediante ordini condivisi dal Gruppo Lufthansa, come avviene per Swiss e Austrian oggi.

Nonostante il CEO della Lufthansa abbia dichiarato che ITA Airways manterrà una propria forte identità, va compreso cosa ne sarà del programma frequent flyer Volare. Al momento si tratta di un programma fedeltà non del tutto completo che quantomeno sarà allineato al Miles&More di LH oppure addirittura inglobato, visto che tutte le compagnie del gruppo utilizzano lo stesso programma di raccolta miglia.

Infine c’è il discorso alleanze aeree. Attualmente ITA Airways è parte di Skyteam. Tuttavia, come fatto intuire più volte da dirigenti della compagnia italiana, l’ingresso nel Gruppo Lufthansa porterebbe con se un cambio di alleanza. Aspettiamoci quindi a breve l’uscita da Skyteam con il conseguente ingresso in Star Alliance.

Lufthansa acquisisce 41% di ITA Airways

Cosa Cambierà Per i Passeggeri?

Alcune cose cambieranno, ma nell’immediato non ci saranno grandi discontinuità con il passato. Proprio per via della posizione non del tutto integrata in Skyteam di ITA i cambiamenti non saranno sensibilissimi. Infatti tutt’ora non è possibile prenotare voli premio ne su ITA (solo con miglia e senza cash) tantomeno su altri vettori di Skyteam.

Nel medio termine potrebbero esserci più frequenti e continue connessioni verso i due hub di Lufthansa, Monaco di Baviera e Francoforte. Inoltre stando a quanto detto dal CEO della LH potrebbe esserci un focus maggiore sull’emisfero sud del mondo in particolare verso Sud America e Africa. Aggiungo io possibilmente per insidiare la posizione di altri operatori dell’Europa meridionale, vedi Iberia e TAP.

È lecito anche attendere aperture di nuove rotte verso mercati che tradizionalmente, o nuovi mercati di questo tipo, hanno grandi numeri di turisti diretti nel nostro paese. Questa soprattutto sarà una delle leve principali per garantire il successo di questo nuovo cammino di ITA Airways.

Supportami, Iscriviti alla Newsletter!

Non ti preoccupare non ti spammerò ma:*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.