SAS

SAS Uscirà da Star Alliance ed entrerà in Skyteam Ecco Perché

In settimana è arrivato un annuncio alquanto improvviso e per molti, me incluso, inaspettato. SAS, Scandinavian Airlines, la compagnia di bandiera dei 3 paesi scandinavi (Danimarca, Svezia e Norvegia) lascerà l’alleanza aerea Star Alliance per unirsi alla SkyTeam. Questo spostamento fa parte di una più ampia ristrutturazione e riassestamento della compagnia aerea. Scopriamo perché avverrà questo cambio di alleanza e cosa sta succedendo alla compagnia aerea SAS.

La Situazione Attuale di SAS

La situazione finanziaria di SAS non è la più rosea da qualche tempo ormai. La compagnia aerea ha affrontato un periodo davvero difficile dopo gli eventi del 2020. I problemi finanziari si sono aggravati ulteriormente quando la Russia ha chiuso il proprio spazio aereo alle compagnie aeree europee. La chiusura dello spazio aereo russo ha effettivamente ridotto sensibilmente le entrate e le marginalità sui voli per l’estremo oriente.

A peggiorare una situazione già particolarmente complessa ci ha pensato il governo svedese che ha deciso di non iniettare nuova liquidità nel vettore annunciando di voler eventualmente uscire dall’azionariato. Questo ha gettato la SAS in una vera e propria crisi che ha portato alla ristrutturazione dell’azienda, operativamente e in termini finanziari. Negli Stati Uniti la SAS ha richiesto il regime di tutela Chapter 11 durante la ristrutturazione.

In questa difficile situazione la Scandinavian Airlines ha dovuto restituire alcuni degli aerei wide body alle compagnie di leasing e venderne altri.

SAS Scandinavian Airlines Airbus A320neo in Winter Conditions

Perchè SAS Scandinavian Airlines Lascerà Star Alliance?

Passiamo ora però ad analizzare il perché della dipartita di SAS dalla Star Alliance per eventualmente confluire in SkyTeam. Il motivo non è poi così complicato. Scandinavian Airlines ha finalmente trovato un nuovo investitore che introdurrà fondi nell’attività. Una iniezione di capitali e know-how che si spera possa rilanciare la compagnia aerea.

Sarà il gruppo Air France-KLM assieme ad altri 2 fondi di investimento ad investire nella Scandinavian. Air France-KLM sono membri fondatori dell’alleanza SkyTeam ed è quindi logico che a fronte di un ingresso societario abbiano richiesto un allineamento da parte della SAS.

Chiaramente il passaggio da Star Alliance alla SkyTeam non è qualcosa che potrà accadere in tempi rapidi. Ci vorrà del tempo perché vengano effettuati i passaggi richiesti. Tuttavia il passaggio in SkyTeam di Scandinavian Airlines da tanto la sensazione di controbilanciare la dipartita da questa alleanza di un’altra compagnia che conosciamo molto bene.

SAS Airbus A321neo on takeoff

Scandinavian Airlines Rimpiazzerà ITA Airways in SkyTeam?

L’altra compagnia aerea che verosimilmente effettuerà il percorso contrario è l’italiana ITA Airways. La compagnia di bandiera italiana è un membro SkyTeam al momento ma con poca integrazione nel gruppo ma con l’acquisto del 41% da parte di Lufthansa della compagnia dovrà eventualmente confluire nella Star Alliance.

Per questo il passaggio di SAS a SkyTeam sembra una mossa strategica da parte di Air France-KLM per riequilibrare gli assetti ed i rapporti di forza nello scacchiere dell’aviazione internazionale europea.

Supportami, Iscriviti alla Newsletter!

Non ti preoccupare non ti spammerò ma:*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.