Boeing 777 Il Bimotore che Ha Sfidato ETOPS

Il Boeing 777, è il più grande aereo ancora in produzione della casa americana. Il triple-seven è stato un aereo a dir poco rivoluzionario per il mondo dell’aviazione civile. Non a caso è rapidamente diventato uno dei modelli di maggior successo della Boeing. Inizialmente è stato ideato come soluzione intermedia tra le specifiche del 767 ed il 747. Con il passare degli anni compagnie aeree in giro per il mondo ne hanno apprezzato moltissimo le capacità di effettuare voli ULR ad alto carico di passeggeri. Scopriamo come è evoluto il modello nelle sue varianti dal lancio nel 1995 ad oggi ed il futuro del Boeing 777.


In questo post:


Come Il Boeing 777 Ha Cambiato L’Aviazione

Il 747 dagli anni ’70 in poi è stata la soluzione principale alla quale le compagnie aeree potevano ricorrere per effettuare voli a lunga percorrenza. Il problema fino ad inizio anni ’90 era rappresentato dalle limitazioni ETOPS (Extended Twin-Engine Operations). Queste limitazioni rendevano impossibile per aerei bimotore di attraversare l’atlantico, sebbene fossero molto più economici da utilizzare. Per questo vari costruttori hanno scommesso sull’ascesa degli aerei con tre motori, come il Lockheed L1011 oppure il Douglas DC-10.

Tuttavia la spinta per l’innovazione ha portato all’estensione delle limitazioni ETOPS. Un cambiamento che ha spalancato le porte a quanto bolliva in pentola in casa Boeing, il 777. Il 777 infatti permetteva di conciliare l’economicità di un bimotore con una alta capacità in termini di carico passeggeri. Un modello che ha bruciato sul tempo la Airbus che aveva inizialmente non previsto l’estensione ETOPS sviluppando sia il quadrimotore A340 che il bimotore, molto più piccolo, A330.

Con questo modello Boeing ha rapidamente monopolizzato il mercato dei bimotore a lungo raggio ad alta capienza. Tanto che troviamo questo aereo nelle flotte di tutti i principali vettori mondiali che operano sul lungo raggio.

Boeing 777 della Qatar Airways in livrea speciale dedicata all'alleanza aerea OneWorld di cui fa parte.

Quali Sono Le Varianti Esistenti del Boeing 777?

Attualmente esistono 5 varianti passeggeri del più grande bimotore Boeing, tra cui anche una variante cargo. Le varianti passeggeri finora prodotte dal costruttore aeronautico americano sono:

  • 777-200
  • 777-200ER
  • 777-200LR
  • 777-300
  • 777-300ER

Il primo modello di 777 ad entrare in servizio è stato il 200, ovvero quella più piccola. Il lancio ufficiale con una compagnia aerea è avvenuto nel Maggio del 1995 con la americana United Airlines. A ruota sono entrati in servizio i più apprezzati 777-200ER ed l’onnipresente 777-300. Ricordo ancora di comprare riviste di aviazione da piccolo in quegli anni in cui mostravano la nuovissima cabina economy della Air France sul 777 con configurazione 3-3-3. Come sono cambiati i tempi, compagnie con il 3-3-3 in economy sul 777 sono oramai mosche bianche.

Il 777F, invece, è la variante cargo del jet, anch’esso estremamente apprezzato dagli operatori merci in giro per il mondo.

Quale È La Variante Più Popolare del 777?

Senza dubbio, la variante più comune e più presente nelle flotte delle compagnie aeree è il 777-300ER. Sono in totale 837 gli ordini accumulati negli anni dalla Boeing per questa variante capace di trasportare fino a 400 passeggeri nelle configurazioni più capienti. Il numero di ordini ne fa di gran lunga la variante di maggior successo dato che il secondo classificato è il 777-200ER che ha solo accumulato poco più della metà.

Il Boeing 777-300ER è il perfetto compromesso tra efficienza, capienza ed autonomia. Le sue caratteristiche permettono di coprire rotte a lunga o addirittura lunghissima percorrenza con elevati carichi, sia in termini di passeggeri che di cargo in stiva.

Quale Variante Ha La Maggiore Autonomia?

Il primato per la variante con la maggiore autonomia non va alla variante 300ER, come alcuni potrebbero immaginare. Questo titolo appartiene alla variante più piccola 200LR. Il 200LR è capace di coprire fino a 15.843 Km (o 8.555 miglia) con serbatoi pieni e in condizioni ideali. Tuttavia, la maggiore autonomia dei risvolti negativi.

Boeing ha aumentato l’autonomia di questa variante installando serbatoi significativamente più grandi e non rendendola più efficiente. Ciò significa che l’aereo è capace di trasportare un carico utile minore. Pertanto, con l’aumento dei prezzi del carburante dopo il suo lancio nel 2006, ha faticato a conquistare ordini dalle compagnie aeree che hanno preferito la variante 200ER nonostante la minore autonomia.

Quale Variante del 777 Sarà Prodotta in Futuro?

Il futuro del progetto Boeing 777 si basa sul programma 777X. Boeing sta lavorando da circa 10 anni su due nuove varianti di questa famiglia di aerei:

  • 777-8
  • 777-9

Sfortunatamente, il progetto è stato afflitto da ritardi a causa di problemi di progettazione incontrati dal produttore. Al momento il nuovo Boeing 777x ha effettuato solo voli di prova e voli dimostrativi, come agli airshow di Parigi e Dubai nel 2023. Inizialmente, le prime consegne di questi nuovi aerei erano previste per il 2022 e il 2023, ma questa scadenza è stata posticipata al 2025.

Quale Compagnia Aerea Ha La Flotta Più Grande di 777?

Ci sono alcune compagnie aeree che si sono davvero innamorate del Boeing 777, poiché si adattava perfettamente alle loro operazioni e network. Al momento le compagnie aeree che utilizzano il maggior numero di 777 sono:

Emirates è di gran lunga il maggior utilizzatore del Boeing 777 a livello mondiale. L’aeromobile si adatta perfettamente alle sue operazioni. Generalmente serve gli aeroporti sui quali l’Airbus A380 non può volare o rotte con una domanda inferiore.

Sempre nella zona mediorientale, Qatar Airways non è riuscita a sfruttare questa famiglia di aereo quanto EK. La scelta per la Qatar è invece ricaduta su aerei più piccoli come l’A350-900 e il 787 Dreamliner per le proprie operazioni da Doha.

Negli Stati Uniti, United Airlines è il maggiore utilizzatore del Boeing 777. In Europa il più grande operatore è Air France che sta attualmente montando la nuova versione delle proprie cabine Business class a bordo di questi aerei.