Dizionario

Cosa Sono le Rotte Thin Long in Aviazione Civile?

L’aviazione civile è in continua evoluzione. Negli ultimi anni però la curva evolutiva è stata particolarmente ripida con avanzamenti tecnologici importantissimi soprattutto nel mondo degli aerei a fusoliera stretta. Fino agli anni 90 alcune rotte a lungo raggio erano di competenza esclusiva di aerei come i 747. Ora però tutto ciò sta cambiando. Oggi parliamo di un aspetto che riguarda da vicino proprio questo, ovvero le rotte Thin and Long. Cosa sono e perché ne vediamo sempre di più attive?

Cosa Sono le Rotte Thin and Long?

Una rotta thin and long è un collegamento che vede un aereo coprire una distanza significativa, perciò long, dove però la domanda di trasporto non è particolarmente sviluppata, quindi thin.

Queste rotte erano quasi impossibili da rendere profittevoli fino a qualche anno fa. Ovvero prima che diventasse disponibile la nuova generazione di aerei a fusoliera stratta. Con gli aerei disponibili negli anni 90 e nei primi 2000 non era possibile in alcun modo far quadrare i conti di questi voli.

Cosa Sono le Rotte Thin Long in Aviazione Civile?

Quali Tipologie di Aereo Si Utilizzano Su Queste Rotte?

Perché la domanda non è particolarmente sviluppata rotte thin and long hanno bisogno di un aereo che sia:

  • Piccolo
  • Efficiente
  • Con una grande autonomia

Aerei con queste caratteristiche sono diventati disponibili solo negli ultimi anni. Questo è il perché abbiamo assistito alla crescita di questi collegamenti solo di recente.

Gli aerei più utilizzati su questa tipologia di rotte sono le famiglie di A220 e A321neo assieme alle nuove generazioni E2 di jet Embraer ed i 737 MAX.

Tutti questi aerei hanno permesso alle compagnie aeree di lanciare rotte che per motivi economici erano prima precluse. Tuttavia la vera rivoluzione sulle rotte Thin and Long potrebbe arrivare con la certificazione dell’A321XLR.

L’ultima versione della famiglia degli A320, con l’autonomia più grande di tutte le varianti, promette di poter effettuare collegamenti intercontinentali. Le compagnie aeree potranno utilizzare questa abilità sia per effettuare voli su rotte a bassa domanda oppure per incrementare le frequenze dove necessario e possibile. Da verificare però se effettivamente il nuovo aereo rispetterà le promesse in termini di autonomia.

Supportami, Iscriviti alla Newsletter!

Non ti preoccupare non ti spammerò ma:*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.